Contenuto principale

Messaggio di avviso

INFORMATIVA: Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici. Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la "privacy policy".
Acconsenti all'uso dei cookie?

DALLA REGIONE

di Serena Consigli, Regione Toscana

In Toscana si abbassa il tasso di dispersione scolastica: in pochi anni dal dato medio nazionale, attestato intorno al 17%, la percentuale di studenti che abbandonano la scuola è sceso al 10,9%. E ora arrivano nuove risorse per contrastare il fenomeno. Le azioni che hanno consentito di far calare in maniera così consistente il tasso di dispersione, ha spiegato l'assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Toscana, "vanno nella direzione di tre delibere che la Giunta ha approvato nell'ultima seduta, legate tra loro dallo stesso filo conduttore: la costruzione di un modello toscano che collega tra loro istruzione e formazione professionale". In questa legislatura la Regione Toscana ha già destinato alle azioni per il successo scolastico risorse regionali e statali per un importo complessivo di oltre 150 milioni di euro e ha destinato al sistema regionale di educazione, istruzione e formazione oltre 350 milioni del Por Fse 2014-20. In arrivo, un pacchetto di interventi che complessivamente mette a disposizione circa 23,4 milioni di euro. Tra le azioni in programma, il miglioramento dell'offerta formativa degli istituti tecnici e professionali e i percorsi Iefp, di istruzione e formazione professionale.
Quattro milioni vengono destinati agli istituti professionali di Stato, per consentire di ampliare la propria offerta formativa, permettendo agli studenti di entrare in contatto con esperti del mondo del lavoro.